Politico Poetico

Il Progetto

Politico Poetico è un progetto rivolto ai ragazzi e alle ragazze dai 14 ai 20 anni del territorio bolognese.
Politico Poetico è l’occasione per ascoltare la voce delle nuove generazioni su temi cruciali come Ambiente, Lavoro ed Economia, Disuguaglianze, Città e Comunità, Pace e Giustizia.
Politico Poetico è una piazza piena di giovani con un’idea in testa e un podio su cui raccontarla.
Politico Poetico è Il Parlamento, migliaia di ore di laboratori, conferenze, serate pubbliche, Speakers’ Corners, sui temi dell’Agenda 2030.
Politico Poetico è Il Labirinto, uno spettacolo immersivo ed esperienziale sulle fragilità legate  all’adolescenza.
Politico Poetico è pensare globale e agire locale.
Politico Poetico è un nuovo patto tra teatro, adolescenti e città.
 
 
Politico Poetico è un progetto del Teatro dell’Argine
in collaborazione con Alma Goals, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), ATER circuito regionale dell’Emilia Romagna/Teatro Comunale Laura Betti, Dipartimento Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali e Dipartimento Scienze dell’Educazione Giovanni Maria Bertin - Università di Bologna
 
 
Politico Poetico, progetto del Teatro dell'Argine, è parte di Così sarà! La città che vogliamo, realizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, cofinanziato dall'Unione Europea - Fondo Sociale Europeo, nell'ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020, promosso da Comune di Bologna.

Presentiamo Politico Poetico | 28 novembre 2019

Presentiamo Politico Poetico
giovedì 28 novembre 2019 ore 20.00
presso Teatro Arena del Sole, Via dell’Indipendenza 44, Bologna

con Pif (autore e conduttore televisivo), Igiaba Scego (scrittrice e giornalista), Luigi Ferrata (Segretariato ASviS), Edoardo Zanchini (Vicepresidente Nazionale Legambiente), Marco Frey (Presidente Global Compact), Pietro Ceciarini (esperto di startup e innovazione sociale), Ilda Curti (progettista sociale), Annamaria Fantauzzi (antropologa), Sara Pennellini (ingegnera per l’ambiente e il territorio), Elisa Petrini (Impronta Etica) e con il Teatro dell’Argine
 
Giovedì 28 novembre il Teatro dell’Argine presenterà Politico Poetico, il nuovo progetto artistico e di cittadinanza attiva della Compagnia, nell’ambito di Così sarà! La città che vogliamo. Un progetto, due azioni principali: Il Parlamento, laboratori ed eventi rivolti a ragazzi e ragazze dai 14 ai 20 anni sui temi dell’Agenda 2030 dell’ONU, e Il Labirinto, uno spettacolo immersivo ed esperienziale sulle fragilità legate all’adolescenza.
Presentiamo Politico Poetico, un evento gratuito aperto alla città, al confine tra teatro e informazione, sarà l’occasione per cominciare a introdurre temi e azioni del progetto grazie all’intervento di dieci ospiti d’eccezione che avranno il compito di guidarci su temi cruciali per lo sviluppo sostenibile come ambiente, lavoro, economia, disuguaglianze, comunità e molto altro. Interverranno personaggi conosciuti al grande pubblico come Pif (autore e conduttore televisivo) e Igiaba Scego (scrittrice e giornalista), entrambi impegnati in importanti battaglie per la legalità e per i diritti dei cittadini; esperti quali Luigi Ferrata (segretariato ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile), Edoardo Zanchini (Vicepresidente nazionale di Legambiente), Marco Frey (Presidente Fondazione Global Compact Italia), Pietro Ceciarini (esperto di startup e innovazione sociale), Ilda Curti (progettista sociale), Annamaria Fantauzzi (antropologa), Sara Pennellini (ingegnera per l’ambiente e il territorio), Elisa Petrini (Impronta Etica).
Infine, non mancheranno soprese: saranno raccontate le azioni che dal 2020 coinvolgeranno adolescenti del territorio in un percorso che li vedrà protagonisti attivi dell’oggi e del domani.
Politico Poetico è pensare globale e agire locale.
Politico Poetico è un nuovo patto tra teatro, adolescenti e città.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Come nasce Politico Poetico

Da 25 anni lavoriamo con gli adolescenti.
Abbiamo costruito teatro pensando a loro, per loro, con loro.
Abbiamo visto quanto può essere potente a quell’età il farlo fare, oltre che il farlo vedere.
Quanto possa essere esercizio di convivenza, di ascolto, di lavoro condiviso, ma anche di come sia capace di mettere a valore le differenze, comprendere le unicità, mettersi al servizio di chi si sente diverso, fuori dal coro.

Da 25 anni lavoriamo sul territorio.
Volendo essere precisi nel territorio, col territorio, per il territorio.
Siamo andati in giro per il mondo a imparare e siamo tornati per seminare.
Abbiamo pensato globale e agito locale.

In questi anni il teatro ci è servito spesso per esplorare e mettere in connessione questi due mondi,
magari attraverso percorsi di bellezza partecipata, come abbiamo sempre amato definirli.
Le Parole e la Città (Vincitore premio Nico Garrone 2015 e Finalista Premio Ubu 2015) e Futuri
Maestri (Medaglia del Presidente della Repubblica, Vincitore del Premio ANCT 2017, Vincitore Eolo
Award 2018, Finalista premio Rete Critica 2017, Finalista Premio Ubu 2017) ne sono stati gli esiti
più riusciti.

Ma nell’essere fieri di quello che abbiamo costruito, sentiamo comunque il bisogno di andare oltre
ed esplorare nuove direzioni.
Ci sembra che ci sia ancora tanto da fare e da scoprire, che siano ancora molti i modi con cui
possiamo declinare gli strumenti del nostro mestiere di teatranti creando nuove pratiche efficaci e
di senso.

Si tratta solo di uscire dalla zona di comfort e di immergerci nel non scontato, nell’ignoto, alla
ricerca di una nuova relazione, di un nuovo patto tra teatro, città e nuove generazioni.
Partiamo per questa ricerca, lasciando ai ragazzi il compito di guidarci e tenendo per noi il compito
di ascoltare, facilitare, mediare e documentare.

È con questo spirito che nasce Politico Poetico.
Due i percorsi principali che creeremo: un laboratorio di cittadinanza attiva, organizzato in decine
di tavoli tematici, che vedrà protagonisti migliaia di ragazzi e ragazze, e uno spettacolo teatrale,
che proverà a comprendere e dare voce a un'altra adolescenza, quella che nelle nostre città è più
fragile e nascosta.

Il Parlamento sarà il titolo del primo percorso.
Il Labirinto sarà il titolo del secondo.

Creare fili di senso tra le due azioni sarà il nostro obiettivo.
Creare un modello replicabile in altri territori con altri ragazzi e ragazze, la nostra sfida.

Compagnia Teatro dell’Argine

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202